In collaborazione con l'Accademia del Ridotto di Stradella

Lorenzo Bovitutti
Matteo Dall'Ovo

 31 Luglio 2021 21:15

 Hotel "La Terrazza" (Barletta)


Programma


LORENZO BOVITUTTI

Jean-Philippe Rameau (1683 – 1764)
Gavotte avec Six Doubles

 

George Frideric Handel (1685 – 1759)
Suite in Si bemolle HWV 434

 

François Couperin (1668 – 1733)
Les Dominos ou les Folies Françaises

 

Wolfgang Amadeus Mozart (1756 – 1791)
10 Variations on Theme by Gluck K. 455

 

Alexander Fliarkovsky (1931 – 2014)
Prelude and Fugue n.2 in D-flat minor (1980) – PRIMA ITALIANA


MATTEO DALL’OVO

Isaac Albéniz (1860 – 1909)
Iberia (Libro I)
Evocación
El puerto
Fête-dieu à Seville

 

Maurice Ravel (1875 – 1937)
Gaspard de la Nuit
Ondine
Le Gibet
Scarbo

Curriculum

Lorenzo Bovitutti
Lorenzo Bovitutti nasce nel 1993 a Gallarate (VA) e si avvicina al pianoforte all’età di 8 anni, su sua precisa e spontanea richiesta.
Dopo essere stato Artist in Residence (2018-2020) presso la prestigiosa Queen Elisabeth Music Chapel di Bruxelles dove si è perfezionato con Louis Lortie ed Avedis Kouyoumdjian, tattualmente abita in un quieto paesino di montagna sopra il lago di Lugano, dove si dedica interamente alla vita concertistica ed all’insegnamento.
Allievo storico di Roberto Plano, si diploma con lui presso il Conservatorio “Vivaldi” di Alessandria nel 2016, ricevendo lode e menzione d’onore accademica.
Beneficia tuttora della sua guida, presso l’Accademia di Musica di Pinerolo (Torino).
Dal 2019 è seguito anche da Pasquale Iannone, con il quale studia presso l’Accademia del Ridotto (Pavia) e l’Accademia Musicale Pescarese (Pescara), e da Michele Benignetti, alla Cité de la Musique et de la Danse (Soissons – Francia).
Lorenzo Bovitutti tiene recital in tutta Italia (nel 2019 il suo debutto per la Società dei Concerti a Milano) oltre che in Argentina, Lituania, Croazia, Francia, Belgio.
Ha anche eseguito i Concerti per Pianoforte ed Orchestra di Mozart K. 414 e K. 595, il Primo di Beethoven, e il Concerto in Fa minore di Bach, accompagnato da Eine Kleine Ensemble, Young Belgian Strings, LacMus Ensemble e Orchestra Sinfonica “Coccia” di Novara.
Per la prossima stagione ha ricevuto inviti dall’Orchestra Filarmonica Europea e da Roma Tre Orchestra, per eseguire il Secondo di Chopin ed il K. 537 “Incoronazione” di Mozart.
Lorenzo è fondatore e Direttore Artistico di “Donatori di Musica – Gallarate”: una stagione di concerti nella sua città natale, dove i migliori musicisti italiani sono invitati a suonare per anziani e malati terminali.
Un lettore vorace, ha trovato grande ispirazione negli scritti di Epitteto e Dostoyevski.

Matteo Dall’Ovo
Matteo Dall’Ovo nasce a Fidenza nel 1995. Si avvicina alla musica all’età di 6 anni, a 14 si iscrive al Liceo Musicale e Coreutico presso il Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma, per poi entrare nella classe di pianoforte con la prof. ssa Maria Teresa Mocci.
Si è esibito in manifestazioni accademiche e concerti come il San Giacomo Festival di Bologna, la ditta Alberto Napolitano di Napoli, il Ridotto del Teatro Comunale di Ferrara, l’Auditorium Paganini di Parma, l’Aula Magna del Conservatorio della Svizzera Italiana.
Ha seguito varie Masterclass con Maestri come Roberto Cappello, Benedetto Lupo, Lucia Passaglia, Severino Ortiz Rey, Daniel Rivera, Alexander Romanovsky, Mariangela Vacatello.
Vincitore del Concorso “Lions”, nel 2014 si aggiudica la borsa di studio per pianisti mentre nel 2015 viene selezionato per suonare il Secondo Concerto per pianoforte e orchestra di Prokofiev con l’Orchestra Toscanini, sotto la bacchetta di Antonio De Lorenzi. A settembre dello stesso anno ha ottenuto il diploma superiore con il massimo dei voti e la lode.
Nel 2016 viene proclamato vincitore della Borsa di Studio intitolata al M° Ennio Pastorino dedicata agli studenti di pianoforte iscritti ai Conservatori di Musica dell’Emilia Romagna.
Ha frequentato il corso post-formazione MAS (“Master of Advanced Studies”) in Music Performance and Interpretation nella classe del M° Mauro Harsch presso il Conservatorio della Svizzera Italiana, diplomandosi nel 2018 con la votazione “excellent – con lode”.
Attualmente si sta perfezionando con il M° Pasquale Iannone presso l’Accademia del Ridotto a Stradella.