Non solo Piano - Grace Donna 3.0

Grace DB

 22 Luglio 2021 21:15

 Hotel "La Terrazza" (Barletta)

GRACE DB – voce principale

Alex Terlizzi – tastiere e sinth

Nick Seccia – chitarre

Ruggiero Balzano – basso

Marco Valerio – percussioni

Michela Diviccaro – supervisione artistica e incursioni narrate

Featuring Papaceccio


Programma


Repertorio cantautorale

 

ALIBI di Colonna, Dibenedetto
DOVE CI VEDIAMO? di Legge, Dibenedetto
AFFITTATI UN SENSO DI COLPA di Panniello, Dibenedetto
CHIEDI LA VERITÀ di Dibenedetto, Tartaglione
SEMPRE di Dibenedetto, Maiullari
RICORDERÒ di Dibenedetto, Adessi
HO AMATO TUTTO di P. Cantarelli (cover)
GRAZIE DEI FIOR di Testoni, Seracini (cover)
ANCHE UN UOMO di Testa, Genovese (cover)
QUELLO CHE LE DONNE NON DICONO di Ruggeri, Schiavone (cover)
SALLY di Rossi, Ferro (cover)

Curriculum

La LIBERTÀ è un traguardo arduo e faticoso che si raggiunge con la lotta, il coraggio delle idee, la rivoluzione interiore, prima, e sociale, poi.

Quando Grace parla alle donne svela i loro tormenti e i desideri più reconditi, ascolta le loro fragilità nascoste, ma anche verità che toccano i desideri più spinti e spesso fraintesi.
La cantautrice compie un percorso interiore molto profondo, che ha inizio qualche anno fa quando c’era solo ricerca e spirito di ribellione, fino alla resa e al coraggio di dire la verità, senza filtri e fuori da ogni banalizzazione.

Donna 3.0 è Grace che, a un certo punto, si è ritrovata, con e come tutte le donne della sua generazione, senza volerlo, protagonista di un passaggio storico, fatto di miti che crollano, paure, dubbi e domande continue. Il suo è un linguaggio moderno, semplice e immediato ma sottile al tempo stesso, un gioco di forze opposte: coraggio e fragilità, libertà e tormenti, rivalsa.

DONNA 3.0 è la donna che oggi, tra i 30 e i 40 anni è consapevolmente alla ricerca di un equilibrio costante.

Dall’amorevole Donna 1.0 vittima di una società maschilista che la voleva solo mamma e moglie, ma anche forza di un nucleo numeroso, com’erano le famiglie di allora; per passare a Donna 2.0 che rompe le regole e anticipa i tempi proponendo una nuova eroina: una mamma/moglie che inizia a studiare e concilia lavoro e famiglia, con enormi sacrifici; fino a chi sceglie altre strade e non più il matrimonio, come obiettivo di vita.

Nella storia della musica italiana tante sono state le artiste che si sono fatte rappresentanti di questi passaggi storici, donne che hanno rotto gli schemi, chi moderatamente e chi senza compromessi. Da Mina, Caterina Caselli, Patty Pravo, Loredana Bertè… fino alla Mannoia, Carmen Consoli e Meg negli anni ’90 e oggi con Levante ed altre.

Grace Donna 3.0 è un percorso musicale-teatrale che vede l’Italia, e il suo

universo femminile, attraverso selezionatissime pop covers italiane ma soprattutto attraverso i brani inediti della cantautrice Grace, tratti dall’album “Grace Donna 3.0”.

In questo, i testi delle canzoni, vogliono essere fuori dagli schemi dello standard pop italiano, stagliandosi in un alternative electronic pop con suoni innovativi, con la forte componente femminile nei cori e featurings varie: in Grace Donna 3.0 le donne parlano tra loro, si confrontano e si inseguono. È il tripudio della donna di oggi, in un mondo reale e virtuale allo stesso tempo, dove l’Amore e la Libertà vincono su tutto.