Il Pianoforte di Ivan Fedele

 6 Agosto 2022 21:15

 Hotel "La Terrazza" (Barletta)

MODERATRICE
FIORELLA SASSANELLI
PIANISTI
CAMILLA CHIGA
MARCO STALLONE
MODESTO PICCI
ROBERTO DI NAPOLI
ANGELO NASUTO


Programma


CAMILLA CHIGA
Ivan Fedele (1953)
Etudes Boreales
    I – Deciso
    II – Calmo e meditativo
    III – Un poco inquieto
    IV – Con ampio respiro
    V – Vivo


MARCO STALLONE
Ivan Fedele (1953)
Cadenze per pianoforte
    I – Risonante
    II
    III
    IV – Volante
    V – Furtivo


MODESTO PICCI
Ivan Fedele (1953)
Etudes Australes
    I – Tierra del fuego
    II – Platea di Weddell
    III – Cape Horn


ROBERTO DI NAPOLI
Ivan Fedele (1953)
Etudes Australes
    IV – Aptenodytes
    V – Chionis alba


ANGELO NASUTO
Ivan Fedele (1953)
WS Variations

Curriculum

Fiorella Sassanelli
Diplomata in pianoforte, composizione e strumentazione per banda, Fiorella Sassanelli è laureata in lingue e letterature inglese e francese e dottore di ricerca in Musicologia all’Ecole Pratique des Hautes Etudes. Studiosa della musica francese del 20esimo, ha tenuto seminari, conferenze e lezioni-concerto in Italia, ma anche a Londra, Parigi, Manchester, Cracovia, Bruxelles, Stavanger, Montréal e Tokyo. Borsista nel 2013 e 2014 del programma “Profession Culture” finanziato dal Ministero della Cultura francese, è stata per due anni ricercatrice invitata presso il “Dipartimento musica” della Bibliothèque nationale de France. È autrice della monografia Lili Boulanger. Frammenti ritrovati di una vita interrotta (Cafagna, 2018). Nel 2013 ha inciso per Digressione, con Tiziana Portoghese, la prima registrazione mondiale delle melodie per canto e pianoforte di Raoul Pugno, che ha suonato nel 2014, in occasione del centenario della morte del compositore, nella sua ultima dimora, a Gargenville. Redige note di sala per i festival della Valle d’Itria di Martina Franca, MITO, la Fondazione Petruzzelli e il Maggio Musicale Fiorentino. Collabora in qualità di critico musicale con La Repubblica (edizione di Bari). Per Radio 3, ha curato la puntata sul Teatro Petruzzelli per il programma “Le Meraviglie”. Già titolare di Lingua e Civiltà Francese nei licei, è docente di ruolo di Lettura della Partitura al Conservatorio di Matera.

Camilla Chiga
Camilla Chiga nasce a Brindisi il 2 gennaio 2001 e si avvicina al pianoforte all’età di quattro anni e mezzo.
Nel 2019, a soli 18 anni, ha conseguito il Diploma Accademico di 1° livello con la valutazione di 110, Lode e Menzione d’Onore presso il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce con il M° Maria Grazia De Leo.
Attualmente frequenta il biennio di secondo livello presso il Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari sotto la guida del M° Pasquale Iannone.
A sette anni partecipa al suo primo concorso musicale svoltosi a Muro Leccese (LE), superando brillantemente le selezioni e successivamente, in finale, conquistando il secondo posto, piazzandosi davanti a ragazzi di maggiore età.
Da allora ha al suo attivo più di 40 premi in competizioni nazionali ed internazionali, collocandosi sempre nelle primissime posizioni; tra i tanti vanno menzionati il 1° premio nei prestigiosi concorsi “G. Rospigliosi” a Lamporecchio (PT), “Osimo Piano Hours Festival” a Osimo (AN), “Euterpe” a Corato (BA), “Pietro Argento” a Gioia del Colle (BA), il “Città di Spoleto” ed il Concorso Internazionale “Concorso Orchestra Ferruccio Busoni” a Fucecchio (FI) dove ha suonato in finalissima con l’orchestra conseguendo il Secondo Premio (primo non assegnato).
A 14 anni ha debuttato come concertista solista ad un evento organizzato dal Comune di Ugento (LE) e successivamente in giro per l’Italia, come a Teramo, a Grottaglie (TA) per il Festival musicale “Città delle Ceramiche”, a Bari per la “Camerata Musicale Barese”, a Pescara per l’Accademia Musicale Pescarese, a Lecce per la “Camerata Musicale Salentina”, a Bologna per il “Festival San Giacomo”, a Grosseto per la “Scriabin Concert Series”, a Potenza per il “FuoriPiano Festival”, a Quargnento per il “Monferrato Classic Festival” e a Barletta per il prestigioso “Barletta Piano Festival”. A Giardini Naxos (ME), ha debuttato con l’orchestra eseguendo il Concerto n.1 op.15 per pianoforte e orchestra di L.V. Beethoven, eseguito anche nel 2021 con l’orchestra “Galilei” della Scuola di Musica di Fiesole a Martina Franca.
Ha inciso per l’etichetta “Digressione Music”, eseguendo musiche di Liszt e Chopin per un cofanetto dedicato alla scuola pianistica del M° Pasquale Iannone.
Inoltre ha preso parte a delle masterclass con il M° Pasquale Iannone, il M° Andrea Lucchesini, il M° Tito Oliva, il M° Riccardo Risaliti, il M° Ronan H’Hora e con il M° Cristiano Burato, che ha affermato “Camilla ha dentro il soffio della musica”.

Marco Stallone
Marco Stallone, nato a Benevento nel 2000, all’età di 17 anni consegue il Diploma di Pianoforte al Conservatorio di Napoli San Pietro a Majella con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore.
Fin da giovanissimo ottiene premi in decine di concorsi internazionali. Ottiene riconoscimenti prestigiosi come: Premio “giovane pianista eccellente” della Fondazione Roma Sapienza, Premio Internazionale “Sebetia-Ter” 2019 della Fondazione Murat come miglior diplomato dell’anno accademico 2017-18.
Si esibisce in numerosi recital pianistici in importanti scenari come la Sala Scarlatti di Napoli, l’Auditorium “Nino Rota” di Bari, Palazzina Liberty di Milano, Teatro Politeama di Lamezia Terme, Auditorium San Vito di Barlassina, il Museo delle Civiltà di Roma; il Chiostro di Campitelli dell’antico complesso del Teatro di Marcello di Roma, il complesso monumentale di Santa Sofia di Benevento; e per istituzioni e rassegne di rilievo come: Associazione Nazionale Mozart Italia, Club Unesco, European Piano Teachers Association, Barletta Piano Festival, Camerata Musicale Barese.
Suona con l’Orchestra Filarmonica M. Jiora di Bacau; con l’orchestra Filarmonica della Calabria; con l’Orchestra Sinfonica del Lario; con l’Orchestra Sinfonica di San Pietro a Majella; con l’Orchestra ICNT.
Si esibisce inoltre alla presenza dei grandi Maestri Riccardo Muti e Aldo Ciccolini.
Attualmente frequenta il Biennio di Pianoforte ad indirizzo solistico con il M. Pasquale Iannone presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari.

Modesto Picci
Modesto Picci, classe 1996, ha iniziato lo studio del pianoforte all’età di dieci anni con il Maestro Andrea Musio e si è diplomato con la menzione d’onore sotto la guida del Maestro Pasquale Iannone presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari dove attualmente frequenta il biennio di secondo livello. Ha partecipato a diverse masterclass tenute da maestri quali Andrea Lucchesini, Ronan O’Hora, Jin Ju, Daniel Rivera e Marsida Koni e frequenta regolarmente le masterclass del Barletta Piano Fest Academy tenute dal Maestro Pasquale Iannone. Ha vinto numerosi concorsi internazionali tra cui: “XXIV Concorso Pianistico Internazionale Stefano Marizza”, Premio Nazionale delle Arti (3° premio), Concorso Pianistico Internazionale Monegros 88 Keys (Sarinena, Spagna), Concorso Internazionale per Giovani Musicisti “Antonio Salieri” (Legnago), Concorso Pianistico Internazionale Città di San Donà di Piave”, Concorso Musicale Internazionale Lucia Iurleo” (San Vito dei Normanni), Concorso Musicale Internazionale Don Matteo Colucci” (Fasano), Concorso Musicale Internazionale Symphonia” (Scorrano), Concorso Musicale Internazionale “Trofeo San Lazzaro” (Gallipoli). Ha tenuto recital solistici in tutta Italia per prestigiose istituzioni e Festival.

Roberto Di Napoli
Nato a Foggia nel settembre 1999, ha iniziato gli studi musicali a cinque anni. Nel 2017 ha conseguito il diploma di Pianoforte, presso il Conservatorio di Musica “U. Giordano” di Foggia, con la votazione di dieci, lode e menzione speciale, sotto la guida della prof.ssa Anna Chiara D’Ascoli. A tutt’oggi ha vinto il 1° premio in più di 30 Concorsi Pianistici, tra Internazionali e Nazionali, tra cui: Concorso Internazionale “Città di Barletta”, “Euterpe” di Corato, “Città di Spoleto”, Premio “Vittoria De Donno” di Lecce, con l’assegnazione di una borsa di studio per il Miami International Piano Festival, il Premio “Steinway Forderpreis 2015”, in Germania, all’8° International Music Competition di Oldenburg, il concorso Internazionale “Antonio Salieri” di Legnago (Verona). Dal 2017 studia con il pianista M° Pasquale Iannone presso il Conservatorio Statale di Musica “N. Piccinni” di Bari, corso singolo solistico-concertistico, e presso l’Accademia Musicale Pescarese. Ha tenuto numerosi concerti, tra cui nel 2014 con l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio di Foggia, eseguendo il Concerto KV271 di Mozart, nel 2016 in Germania, presso la “Marmoor Saal” di Oldenburg, concerto offerto dalla Steinway di Amburgo. Sempre nel 2016, in Spagna, ha vinto il primo Premio tra i pianisti al Puigcerdà Music Festival Competition, nel 2017, Stagione Concertistica presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma, presso l’Auditorium “Nino Rota” di Bari, nel 2018, con l’orchestra Sinfonica del Conservatorio “N. Piccinni”, per la Camerata Musicale Barese, al Barletta Piano Festival 2018, presso gli “Amici della Musica” di San Severo, presso la Sala Fedora del Teatro Giordano di Foggia, a Treviso,Mantova,Venezia, Napoli. Ha seguito diverse Master Class e Corsi di Perfezionamento: Perticaroli, Andaloro, Margarius, Murano, Lonquich, Medori, Petukhov, Baglini, Yablonskaya, Klaus Helwig, Ronan O’Hora.

Angelo Nasuto
Diplomato in Pianoforte con il voto di 10, Lode e Menzione Speciale e Laureato in Pianoforte ad Indirizzo Solistico con 110, Lode e Menzione Speciale presso il Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari, attualmente si sta perfezionando con il Maestro Pasquale Iannone presso l’Accademia Musicale Pescarese.
Si è perfezionato in passato con pianisti di calibro internazionale quali Aldo Ciccolini, Antonio Pompa-Baldi, Pierluigi Camicia, Riccardo Risaliti, Michele Marvulli, Giuseppe Andaloro e Marisa Somma; Margherita Porfido per il clavicembalo e Ovidiu Balan per la direzione d’orchestra, dirigendo la Filarmonica di Bacau nel 2012.
È vincitore di diversi concorsi internazionali quali Premio “Annarosa Taddei” (Roma), Premio Internazionale “Rito Selvaggi”, Concorso Internazionale “Città di Grottaglie”, “Premio Crescendo (Firenze), Concorso “Vietri sul Mare”, 1° International Harpsichord Competition “Wanda Landowska”, ottenendo anche il premio speciale quale migliore esecuzione di un Clavicembalista Straniero, Concorso Internazionale “Premio LAMS” – Matera Capitale Europea della Cultura 2019, XXI International Piano Competition “Premio Euterpe”.
Nel 2012 ha partecipato alla prima mondiale dell’esecuzione di brani del Maestro Piotr Lachert per pianoforte a 4 mani ed orchestra di 40 pianoforti presso l’esposizione “Fabbrini” di Pescara, incisi poi con la Lachert Foundation di Bruxelles.

Partecipa al “Bari International Music Festival”, collaborando con Maestri quali Sang Woo Kang, Aura Go e David Fung, ottenendo il “Prize BIMF 2013” che lo porterà ad essere invitato come unico artista italiano nella stagione 2014, esibendosi con il violoncellista Jonah Kim e la violinista Liya Petrova.
Nella sua carriera concertistica si è esibito nelle maratone musicali organizzate dalla BNL per la giornata “Telethon”, oltre che come solista e camerista per diversi enti musicali tra i quali: Accademia Musicale Pescarese, Teatro Marrucino di Chieti, Rotary Club, Museo Diocesano (Trani), Esposizione “Giannini” (Bari), Club “Inner Wheel Italia”, Teatro Comunale di Corato, Circolo Barion di Bari, Sala Chopin (Napoli), Festival “Wanda Landowska”, “Musica nelle Corti di Capitanata”, Teatro Mercadante di Cerignola, “Camerata Salentina” di Lecce, Museo Archeologico “Ridola” di Matera. A livello concertistico e artistico vanta anche ricche esperienze con diversi stati esteri tra cui Romania, Belgio, Spagna e USA.
Nel 2016, in qualità di migliore allievo della European Arts Academy “Aldo Ciccolini”, ottiene il premio “Aldo Ciccolini” per il suo “pregevole pianismo” e le sue doti musicali.
Ha all’attivo anche studi di organo e composizione organistica con i Maestri Luca Scandali e Francesco Di Lernia, che lo hanno visto impegnato in intensa attività concertistica in prestigiose realtà tra cui la Chiesa di San Pietro in Vaticano.