Non solo Piano

Gaetano Di Bacco e Giuliano Mazzoccante

 11 Luglio 2022 21:15

 Hotel "La Terrazza" (Barletta)

GAETANO DI BACCO sassofono
GIULIANO MAZZOCCANTE pianoforte


Programma


Gioachino Rossini (1792 – 1868)
“Una voce poco fa” Cavatina da “Il barbiere di Siviglia”
Darius Milhaud (1892 – 1974)
Scaramouche
    Vif
    Modérè
    Brazileira
Pedro Iturralde (1921-2020)
Pequena Czardas
Paul Creston (1867-1950)
Sonata
    With vigor
    With tranquillity
    With gaiety
George Gershwin (1898-1937)
Rhapsodie in Blue Fantasy
Roberto Molinelli (1963)
da Four Pictures from New York
    Tango Club

Curriculum

Gaetano Di Bacco
Uno dei più attivi sassofoni italiani inserito nel panorama concertistico internazionale dal 1984 ha realizzato con il Quartetto di Sassofoni Accademia e come solista una rilevante attività concertistica con piu di 1500 concerti, Italia, Europa, Asia, Medio Oriente, America del Nord e Sud tra questi il Mozarteum di Salisburgo, Teatro Teresa Carreño di Caracas, Palau de La Musica di Valencia (Spagna), Conservatoire National Superieur de Musique de Paris, Konzerthaus di Berna, Cappella Paolina al Quirinale, Toronto Downtown Jazz Festival, Teatro “Lisinski” di Zagabria, ecc… Ha collaborato anche come solista con diverse orchestre sinfoniche tra le quali il Teatro dell’Opera di Roma, l’Orchestra Sinfonica Siciliana, l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, Orchestra Sinfonica di Kiev, Donetsk, Orchestra da Camera Fiorentina, Orchestra, Philarmhonica di Bucarest ha collaborato con solisti tra i quali C. Delangle, B. Canino, M. Damerini, L. Castellani e con importanti compositori italiani come E. Morricone, A. Gentile, F. Mannino. Docente di sassofono nel Conservatorio di Pescara, ha tenuto master in Italia, Francia al C.N.S.M. de Paris, Slovenia, Usa, Spagna, Germania, Turchia e Venezuela. Ha partecipato a quattro edizioni del World Saxophone Congress. Dedicatario di oltre 70 composizioni che ne ha tenuto la prima esecuzione. Membro di commissioni a concorsi internazionali di sassofono. Ha inciso dodici compact disc per Nuova Era, Dynamic, ha pubblicato per la Lemoine e la Billaudot. Suona con sassofoni Selmer, anche Vandoren e accessori BG.

Giuliano Mazzoccante
Teatino, ha iniziato giovanissimo lo studio del pianoforte con Valentina Usai; passato in seguito sotto la guida di Lucia Passaglia ha studiato al conservatorio “L. Cherubini” di Firenze, conseguendo il diploma a pieni voti, lode e menzione d’onore perfezionandosi con Lazar Berman. Vincitore assoluto di concorsi nazionali e internazionali di esecuzione, tra cui il “M. Clementi” di Firenze, l’”Agorà 80” di Roma e il “F. Liszt” di Lucca, ha già avviato una riconosciuta attività concertistica che lo ha visto impegnato sia come solista sia in formazioni cameristiche presso importanti sedi italiane ed estere da Firenze a Milano, Roma (Palazzo Venezia), Trieste e Bologna “Sala Mozart”. Si è esibito come solista con l’orchestra della Camerata Baltica in collaborazione con la Philarmonica di Vilnius, con la Lithuanian National Symphony Orchestra (diretta Radio e TV di Stato) e con l’Orchestra Filarmonica di Kiev. Suona in duo con il violinista Pavel Berman col quale si è esibito in Italia e all’estero con il quartetto di Vilnius. E’ pianista ufficiale RAD (Royal Academy of Dance) e collabora nei corsi di perfezionamento organizzati dalla stessa accademia londinese a Fondo (TN) e dall’Associazione A.B.C. della danza a Desenzano del Garda (Bs). Ha inciso per la radio di Baviera, la DAD Records di Bari e Phoenix Classics. Docente di Pianoforte principale al Conservatorio di Teramo.