Maria Serena Salvemini e Pietro Laera

Puglia: terra di grandi talenti

18 luglio 2024 - 21:15
Hotel "La Terrazza"

Maria Serena Salvemini, violino
Pietro Laera, pianoforte

Programma

Johannes Brahms (1833-1897)
Sonata n. 1 in sol maggiore per violino e pianoforte, op. 78 
 Vivace ma non troppo 
 Adagio 
 Allegro molto moderato 

Henryk Wieniawski (1835-1880)
Polonaise de Concert Op. 4 

Pyotr Ilyich Tchaikovsky (1840-1893) 
Mélodie op. 42 da “Souvenir d’un lieu cher”  

Maurice Ravel (1875-1937) 
Tzigane 

Curriculum

Maria Serena Salvemini

“Golden Medal with Honours” al prestigioso Vienna International Music Competition, unica italiana premiata, primo premio all’ International Moscow Music Competition, vincitrice di borsa di studio al premio “Claudio Scimone” di Padova, primo premio al concorso Soroptimist International Italia 2021, vincitrice di un violino, del primo premio assoluto e del premio della critica  all’International Music Competition for Youth “Dinu Lipatti” 2023, nel settembre 2022 debutta a Berlino e nel novembre nello stesso anno nella prestigiosa sala Mendelssohn del Gewandhaus di Lipsia con musiche di Tchaikovsky e Sarasate. A seguito del successo ottenuto nei due concerti precedenti, viene invitata a tenere due recital nella prestigiosa Philharmonie di Berlino, nel dicembre 2022 e nel dicembre 2023. 
Vincitrice del bando internazionale Siae -Per chi crea - si esibirà in una tournée di 14 concerti in europa durante l’intero anno 2024: tra le tappe vi saranno Londra, Berlino, Bruxelles, Belgrado, Cracovia, Dubrovnik etc.
Nel novembre del 2023 esegue il concerto di Tchaikovsky, con l’orchestra OLES, sotto la direzione di Silvia Massarelli in 2 concerti presso il Teatro Apollo di Lecce.
Invitata dall’Orchestra Sinfonica ICO 131 della Basilicata, ha eseguito in  2 date nell’ottobre 2022, il Concerto di Mendelssohn e, sempre ad ottobre 22 ha inaugurato la 53a stagione della Camerata Musicale Salentina al Teatro Apollo di Lecce da solista, con l’Orchestra Filarmonica Pugliese diretta da Giovanni Pellegrini.
Grande successo ha ottenuto la sua esecuzione, ad ottobre 2022 del concerto n. 5 di Mozart con il Collegium Musicum diretto da Rino Marrone.
Nelle stagioni 2021 e 2022, è stata Invitata dalla prestigiosa Società dei Concerti di La Spezia, a tenere quattro recital per il Paganini Music Festival, in Liguria nelle terre di Paganini mentre nel novembre 2021, ha ricevuto il premio internazionale Medaglia d’oro Maison des Artistes per “la sua encomiabile professionalità artistica di violinista”. Il premio le è stato consegnato in una cerimonia di gala presso l’aula magna dell’Università La Sapienza di Roma. Ha eseguito, da solista con l’orchestra sinfonica della città metropolitana di Bari, il secondo concerto di Wieniawski al Teatro Petruzzelli di Bari. L’evento, trasmesso in streaming, ha totalizzato oltre 14000 visualizzazioni da tutto il mondo. Nel 2019 è stata protagonista, come violinista solista con Orchestra Sinfonica diretta dallo svedese Ola Rudner, dell’inaugurazione  del Teatro Piccinni di Bari, riaperto al pubblico dopo 10 anni di restauri.
Su invito del M° Beppe Vessicchio a seguito di una selezione nazionale, ha preso parte alla trasmissione “Prodigi”, andata in onda in prima serata su RAI 1, suonando da solista con orchestra. Nel dicembre 2021 ha eseguito al Teatro Petruzzelli di Bari, in prima esecuzione, da solista con l’orchestra sinfonica della città metropolitana di Bari, il brano “Dove la notte profuma di rugiada”, scritto dal compositore Massimo de Lillo e a lei dedicato. Nel 2019 a 14 anni, ha debuttato come solista con l’Orchestra Sinfonica Metropolitana di Bari eseguendo “Introduzione e Rondò Capriccioso” di S. Saens con la direzione di Nicola Colafelice.
Vincitrice di numerose borse di studio, ha concluso il percorso accademico presso il conservatorio N. Piccinni di Bari, con votazione 110/110 lode e menzione d’onore, sotto la guida del Maestro Corrado Roselli.
Segue Masterclass e corsi di alto perfezionamento con i Maestri Francesco Manara (primo violino del teatro Alla Scala) Giovanni Angeleri (premio Paganini), Felix Ayo, Roberto Noferini, Alessandro Milani (primo violino dell’Orchestra Sinfonica della Rai) Stefano Pagliani, Gabriele Ceci (primo violino del teatro Petruzzelli) Pavel Berman. Nel mese di gennaio 2020, è stato pubblicato il suo primo CD da solista per la casa discografica Dodicilune con musiche di Bach, Tartini, Saint-Saëns, Igudesman. 

...suona il violino come naturale prolungamento del proprio corpo, con una visione della musica che punta dritto al cuore dell’ascolto…
... ha mostrato un grande controllo dello strumento, dalla dolcezza di un intenso vibrato, le doti di intonazione è una tecnica prodigiosa…
Livio Costarella
La Gazzetta del Mezzogiorno

...Maria Serena Salvemini suona da predestinata, con tecnica feroce e musicalità estrema, confermando tutto il buono che si è già detto è scritto su di lei…
Fabrizio Versienti
Il Corriere della sera

...la violinista pugliese Maria Serena Salvemini, con la straordinaria sicurezza di un virtuosismo di accattivante eleganza per Wieniawski e Sarasate, ha conquistato il primo premio…        
Sara Patera
Il Giornale di Sicilia

Pietro Laera

Pietro Laera è un elemento specialmente dotato sia dal punto di vista musicale sia da quello, molto più raro, che concerne la pratica strumentale. Provvisto d’una natura quanto mai sensibile, ma disciplinata, il giovane Pietro Laera mi sembra destinato ai traguardi più lusinghieri d’una luminosa carriera di artista.
Aldo Ciccolini

Nato a Bari, ha studiato al Conservatorio di musica “N. Piccinni” nella classe di Luigi CECI diplomandosi con il massimo dei voti, lode e menzione speciale.
Ha conseguito il Diploma Accademico di II livello in Discipline Musicali -indirizzo interpretativo- compositivo presso l’Istituto Superiore di studi Musicali “G. Braga di Teramo”, discutendo una tesi intitolata “F. Chopin: l’evoluzione stilistica, le fasi compositive e lo sviluppo della tecnica pianistica negli studi” ed eseguendo l’integrale degli studi op. 10 e 25 di F. Chopin.
É stato inoltre allievo di Alicia DE LARROCHA, Gianna VALENTE e Adam WIBROVSKI, nonché -per 10 anni- di Aldo CICCOLINI.
Musicista versatile, esplora i vari linguaggi musicali attraverso composizioni, trascrizioni ed elaborazioni per svariati organici e collabora con musicisti del panorama internazionale quali: il flautista Roberto FABBRICIANI, il clarinettista Giora FEIDMAN, il trombonista Gianluca PETRELLA, il sassofonista Roberto OTTAVIANO, il mezzosoprano Fiorenza COSSOTTO, il violinista Francesco MANARA, il violoncellista Massimo POLIDORI, il Quartetto d’archi della Scala ed il direttore d’orchestra Roberto DUARTE con il quale ha inciso un C.D. distribuito in Europa e negli Stati Uniti. Frequenti inoltre le sue collaborazioni con attori e personaggi dello spettacolo quali Arnoldo FOA’, Ugo PAGLIAI, David RIONDINO, Michele MIRABELLA e Giorgio ALBERTAZZI.
Vincitore di numerosi premi in concorsi pianistici nazionali ed internazionali, ha al suo attivo una cospicua attività concertistica da solista che lo ha portato ad esibirsi, tra le altre, nelle seguenti città:  Parigi (Journée du Patrimoine), Berlino, Budapest, Lille, Malaga, Barcellona, Dubvrovnik, Lugano, Firenze (Amici della Musica), Torino, Chieti (teatro Marrucino), Siena, Roma, Milano, Bari (Teatro Piccinni), Pisa, Taormina, Catania, Ragusa, Siracusa, Bologna, Sarzana (Teatro Impavidi), Reggio Calabria (Teatro Aurora), Cosenza (Teatro Rendano) Sorrento (Teatro Tasso), Faenza (Teatro Comunale), Napoli (Villa Pignatelli – Teatro Diana), Garda (Palazzo dei Congressi), Parma (Teatro Cinghio – Palazzo Cusani) e moltissime altre. Membro di giuria in prestigiosi concorsi musicali, è titolare di cattedra presso il Conservatorio di musica “N. Piccinni” di Bari.